Connect with us

CCSSMM

Ancora 48 Ore

Come nel titolo del film di Walter Hill del 1990 oggi in municipio VI di Roma, le istituzioni si sono impegnate a trovare soluzione definitiva al gran caos che si è creato con l’esclusione di ben 30 associazioni su 34 partecipanti al bando. Alle 14.45 circa 150 persone tra rappresentanti delle ASD e genitori dei ragazzi sono saliti in presidenza per chiedere incontro urgente sul tema del bando per l’assegnazione delle fascie orarie nei CC.SS.MM., ricevute immediatamente dalla giunta è stata fatta riunione in sala consiliare, le ASD e i rappresentanti dei genitori hanno dato prova di correttezza e civiltà anche se qualche persona poteva essere nervosa per questa tragica storia, ma alla fine con massima educazione c’è stato uno scambio di idee speriamo produttivo.

Le attuali istituzioni prima nella persona dell’assessore allo sport Alessandro Gisonda e poi per alcuni interventi dell’assessore al Sociale Francesca Filipponi hanno cercato di spiegare il gravissimo ritardo accumulato e il surreale risultato ottenuto dal 90% delle ASD. Era presente anche il Presidente del municipio Roberto Romanella assieme all’assessore D’Orrico e i consiglieri Ilaria e Foriglio.

Le famiglie e le ASD chiedono rispetto e precisione che in questa storia sono totalmente mancati, viste anche le precedenti esternazioni di alcuni rappresentanti delle istituzioni, e il grave ritardo nell’emanazione del bando.

Certamente le ASD e le famiglie degli oltre 2000 bambini coinvolti non condividono la considerazione del consigliere Silvia Foriglio la quale asseriva che ci fossero 30 ASD non capaci di fare un bando, anche perchè non si comprende con quali titoli accademici o conoscenze specialistiche o meglio dall’alto di quale esperienza si possa arrivare a fare una considerazione pubblica di tale importanza.

E’ stato fatto notare ai presenti che il bando emanato non era per nulla attinente al tessuto sociale e la realtà della nostra periferia, alla risposta delle Istituzioni che i bando è stato fatto per garantire un elevato livello di qualità, non si comprende perchè in 16 mesi di governo non sono stati presi in nessuna considerazioni i disperati appelli dei responsabili delle ASD che già prevedevano da diversi mesi un tragico epilogo come questo.

Diverse culture asiatiche condividono l’idea che, per far entrare dentro di sé la conoscenza, sia indispensabile aprire la propria mente, ripulirla da ogni pregiudizio o convizione personale e saper accettare insegnamenti, critiche, ordini dai propri superiori. Riconoscere la propria ignoranza e umilmente iniziare ad ascoltare e osservare.

Forse la grande inesperienza e la mancanza di tutto ciò ha giocato un ruolo chiave in questa storia ma sta di fatto che il gravissimo danno sociale che si sta realizzando sarà un danno silente che porterà inesorabilmente i suoi frutti negli anni avvenire.

Detto ciò le ASD tutte chiedono soluzione immediata come paventato dalle stesse istituzioni in 48 ore.

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in CCSSMM

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: